L'R&B: genere profondo che non scomparirà mai | Supertesti.it
 

L'R&B: genere profondo che non scomparirà mai

ha vissuto più di 200 anni superando vari ostacoli!
2020-11-24 di Stefania Scarpace

L'R&B: genere profondo che non scomparirà mai

L’ R&B è un genere musicale che ha antiche origini. È nato in Africa tra gli schiavi che successivamente l’hanno trasmesso negli USA, dove poi è esploso negli anni ‘60, diventando uno dei generi musicali più apprezzati di oggi.

Tra i nomi più celebri di oggi troviamo infatti, Lisa Fisher, Regina Belle, Shanice Wilson, Brian McKnight, Alicia Keys e Mariah Carey. La loro musica è caratterizzata da profondi emozioni (tristezza, dolcezza…) percepibile attraverso l’alternanza di suoni acuti e bassi, melismi e l’utilizzo del registro misto (registro vocale che sta tra la voce di testa e di petto). Caratteristiche che difficilmente troviamo per esempio nel pop, genere in cui prevale la semplicità o nel rock dove la dolcezza è sostituita dall’aggressività.

Le ragioni che mi hanno spinto ad affermare ciò sono precise. Ascoltando per esempio, “Love takes time” di Mariah Carey o “How can i ease the pain” di Lisa Fischer troviamo infatti, la tristezza di non riuscire ad amare subito una persona per paura di un’altra delusione trasmessa attraverso note estremamente basse (Mi3) e estremamente acute (Sol6) arricchita da melismi. I melismi, infatti, sono un’esecuzione di scale musicali ripetute più o meno velocemente che danno la sensazione a chi ascolta di una determinata emozione. Un’emozione di solito profonda, che ha colpito veramente il cantante. Questo solo dal punto di vista tecnico - musicale.

Proseguendo dall’analisi dei testi traspare, altresì il dramma interiore della persona. Gli argomenti in effetti conducono direttamente dall’anima, non a caso il genere è anche chiamato in inglese “soul”, che significa appunto anima. I temi presenti non sono mai banali, come nel pop, il fatto che sia trasmesso da anni vuol dire che regge. Gli amori interrotti e la ferita dell’anima stessa sono i temi più utilizzati. Non a caso le parole più frequenti sono: love, sad e pain

Questo genere, però, non colpisce tutti. Nella società in cui viviamo oggi prevale infatti la tendenza ad ascoltare musica più leggera, che non faccia ricordare i problemi che ognuno di noi deve affrontare quotidianamente. La diffusione della musica house e trap sono esempi. I giovani di oggi, se non hanno studi adeguati infatti, non sanno riconoscere la vera musica e si fanno conquistare facilmente da quei suoni che in realtà sono semplici rumori. Spesso elaborati mediante programmi computerizzati senza nessuna esecuzione dal vivo. Viceversa il genere di cui discutiamo è facilmente riconoscibile perchè è frutto di un'elaborazione accurata di gente che conosce le scale musicali. Nonostante questa tendenza l’ipotesi che questo genere sopravviva è certa. Ha vissuto più di 200 anni superando vari ostacoli, anche la nascita del rock. Difficilmente quindi potrà essere sostituito!


Commenti

Al momento nessuno ha commentato questa notizia.

Recent Post