Artisti Emergenti

  • Giovanni Carnazza

    Pop -
    Una vita a metà tra musica e università. Insegno economia e faccio ricerca, ho un progetto solista, una band incredibile (Sushi Sul Sofà) e produco altri altrettanto incredibili artisti. Nel tempo libero faccio cover prodotte da me perché non ne posso più dei cantanti voce e chitarra.

  • Giuseppe Bilotti

    Musica leggera - Pop -
    Sono sempre stato una persona umile che vive sempre di sogni perché se non sogniamo sarebbe come non vivere.Ho sempre sognato di diventare un cantante di trasmettere le mie emozioni agli altri,avevo messo da parte questo mio desiderio ma all'improvviso ecco la tanto attesa chiamata ed ora eccomi qui a sperare di esaudire il mio sogno

  • Acajou


    Nati nel 1993 in pieno movimento grunge, gli Acajou fin da subito si concentrano su ciò che all’epoca pareva un po’ controcorrente; mettendo su nastro e sul palco riff ipnotici, ritmi mastodontici e cantati sciamanici, buttano così le basi di quello che sarebbe poi diventato il primo stoner italiano. Il 1998 vede il loro primo lavoro “Hidden from all eyes”, piccolo gioiellino stoner composto da 4 pezzi e con la collaborazione dei padovani Frukteti. Nel 1999 gli Acajou vengono inseriti nella compilation “Stone Deaf Forever”, in compagnia di The Atomic Bitchwax, Beaver, Ufomammut, Spirit Caravan, Unida e molti altri. Nel 2000 il loro album d'esordio “Latin Lover” vede già germogliare i frutti che negli anni a seguire definiranno lo stile della band, fatto di potenza ma anche di melanconica melodia. Sono anni di intensa attività live nei quali gli Acajou partecipano a diversi festival internazionali, supportando diverse band europee e di oltreoceano. Gli anni 2001, 2002 e 2003 vedono l’uscita di “Drink”, “01” e “Gold Ones”, EP mai pubblicati ma, come moderne letture maledette, finiti in rete e apprezzate dagli appassionati del genere. Passano diversi anni di inattività e gli Acajou si riuniscono, prima nel 2009 ed infine nel 2014 con la nuova line up, con Marco Tamburini “Bad Baja” alla voce. Tutto appare diverso, stravolto ma pur sempre famigliare per gli attenti ascoltatori. Il suono distorto della chitarra lascia lo spazio a suoni più fluidi e funkeggianti. L’atmosfera è a tratti iper-romantica. I ritmi di basso e batteria continuano a pompare sangue e sudore, ma con metodo, esperienza e maturità, da cui nasce il nuovo disco “Under The Skin”, che sancisce la trasformazione della band. Nel sound dei “nuovi” Acajou troviamo Rock, Funky, Disco Music, Afro, Punk, Wave, Stoner. Anticipato dal singolo “Old Home Boy”, esce in cd ed in digitale il 22 febbraio 2019 il nuovo album “Under The Skin” della band padovana, pubblicato e distribuito da (R)esisto.

  • Jane Doe


    I Jane Doe nascono in provincia di Ferrara nel 2005, dapprima come cover band con repertorio pop rock di classici anni 70 e 80 poi esibendosi dal vivo suonando brani originali, con un background misto che affonda le radici in approcci puramente rock con sfumature pop e chiari rimandi a colori funky e blues. Partecipano a diversi concorsi musicali dove ottengono larghi consensi e per tre anni sono artisti ufficiali del Ferrara Buskers Festival, tra i più importanti eventi musicali nazionali. Il contributo di suoni artificiali è quasi del tutto assente nel sound della band, regalando a chi ascolta la sensazione di canzoni vintage ma attuali allo stesso tempo. Alla voce troviamo Irene Zerbini, Egisto Casali alla chitarra solista, Ettore Lambertini alla ritmica e Luca Ballo al basso. Solo recentemente, dal 2016, alla batteria ha preso posto Andrea Previati che sostituisce Giulio Benini dopo 11 anni di permanenza ai tamburi. Esce in cd ed in digitale il 16 novembre 2018 l'EP omonimo della band emiliana, trascinato dal singolo “Bella Come Te”, pubblicato e promosso da (R)esisto.

  • Mr. Hope


    Mr.Hope, è un progetto che nasce dall'urgenza espressiva, “per farsi sentire”, di Mirco Pezzani catautore di Ravenna, che fin in tenera età, dopo la morte del padre, trova rifugio nella musica, il suo mondo. La carriera da musicista inizia presto, quando appena quattordicenne è bassista di una band punk, tra skate, creste colorate e musica da spaccare i timpani, guidata dal fratello maggiore, che in 3 anni lo porta ad esibirsi in diversi locali e festival del nord Italia. Da li a poco, la decisione di intraprendere la professione del musicista, studia all’accademia musicale di Bologna, termina il triennio e con la moglie si trasferisce a Milano nel 2015 e si esibisce nella metropoli come artista di strada, tra ritmi jazz e blues. Con il trasferimento in Scozia, dove vivrà due anni, tra lavori come cuoco e magazziniere, nel tempo libero inizia a scrivere le canzoni del progetto Mr.Hope, la speranza, grazie al quale ha i primi riscontri nelle vie di Edimburgo. Tornato in Italia, è grazie alla partecipazione al festival Faenza Rock che suscita l'interesse dell'etichetta ferrarese (R)esisto, con cui, insieme a Massaga Produzioni, producono il primo EP “Long Way Home”, che esce il 23 novembre 2018, anticipato dal singolo “Drop”.

  • Tenax


    I TENAX∞ sono una rock band nata nel settembre 2000 dall'idea del “frontman” e cantante Alessio Pacifici che, coadiuvato da amici musicisti, propone da subito un repertorio di canzoni inedite e qualche cover, tutto in italiano. Negli anni, si susseguono diversi cambi di componenti portando i TENAX∞ a esplorare anche nuovi generi e stili. La svolta definitiva nel 2008, con l'ingresso del nuovo chitarrista Emanuel Prina il quale ha inondato con la sua energica linfa di note la band portando il progetto definitivamente verso una direzione più hard rock mantenendo, tuttavia, venature melodiche e sviluppando brani inediti in una veste più aggressiva e internazionale con testi italiani impegnati e riflessivi. Da quel momento in poi i TENAX hanno avuto l’opportunità di esibirsi in diversi locali e manifestazioni musicali nell’Italia settentrionale, proponendo brani inediti e parallelamente classici del rock italiano. Nel 2016 la band subisce un ulteriore cambio di formazione, nelle sessioni dal vivo al basso e alla chitarra ritmica sono supportati d’amici turnisti e al duo (mente e braccio del progetto), si unisce, o per meglio dire vede il ritorno alla batteria di Gigi “Gix” Corbetta, musicista esperto e carismatico, dispensando un’impronta di classico Hard Rock dall’energia esplosiva e trascinante. I TENAX∞ hanno registrato il loro primo omonimo Ep ufficiale sotto etichetta (R)esisto Distribuzioni, presso il Freedom Studio Recording a Jolanda di Savoia (FE). Disponibile dal 19 Maggio 2017, in CD ed in digital download, l'EP omonimo d'esordio, distribuito e promosso da (R)esisto, composto da 4 brani rock, tra cui il singolo estratto “Vivo Libero” in rotazione radio e video.

  • Mitch And The Djed


    Per gioco e per amore nasce “Spanish Blues”, una moderna serenata che Massimiliano Maffeis “Mitch” scrive di getto per un travagliato amore spagnolo. È il 2005 e questi eventi innescano la creatività dell’autore: le sue idee si trasformano rapidamente in brani che vengono registrati, con l’aiuto di alcuni musicisti, al Phoenix Studio di Castel Mella (Brescia). Nel 2008 arrivano i primi riscontri positivi dai produttori, che iniziano ad interessarsi al progetto. Proprio su suggerimento di un discografico, Mitch pone le basi per la prima vera formazione con Stefano Bonetti alla batteria, Francesco Bono alla chitarra elettrica e Levi Alghisi al basso; nascono così Mitch And The Djed. Tra il 2014 e il 2015 la band registra l'album d'esordio “Spanish Blues”, un connubio di country, blues, rock psichedelico e hard rock. Il sound che ne deriva diviene fin da subito il segno distintivo della band. Il gennaio del 2016 vede la pubblicazione del primo singolo "Town Of The Angels", seguito a distanza di poche settimane da “Star (She Lives So Far)”. I due brani vengono trasmessi da 11 radio nazionali europee e da circa 200 emittenti locali italiane. Nell’estate del 2016 Federico Maffi e Alessio Mineni subentrano rispettivamente alla chitarra elettrica e al basso. Subito dopo il gruppo firma con l’etichetta discografica (R)esisto il contratto di distribuzione di "Spanish Blues", che esce a fine 2016. Il nome della band fa riferimento allo Djed, un simbolo dell’Antico Egitto collegato al culto del dio Osiride. Scegliendo questo emblema, che rappresenta la vita eterna, il quartetto esprime la speranza che la propria musica possa lasciare una traccia piccola, ma indelebile nel tempo; vuole inoltre essere un omaggio di Mitch ai propri antenati di origini Egiziane.

    www.mitchandthedjed.com

  • Romea


    Il collettivo dei ROMEA è nato nel 2014 dall’idea del dj e produttore Alberto Tessarin - aka DJ LB – che, reduce dai mondiali di scratch a Cracovia (IDA), decide di riunire un gruppo di amici musicisti per dare vita ad un progetto che troverà ispirazione nel trip-hop, nell’hip-hop, nel jazz e nell’elettronica. Ad accompagnare l’incastro di campioni e basi che girano dai turntables di DJ LB, ci sono il pianoforte di Paolo Garbin, il basso di Alessio Simoni e la batteria di Antonio Zanellato. I ROMEA, oltre ad esplorare la dimensione musicale, si muovono anche in quella video-artistica. Grazie a collaborazioni con diversi artisti infatti, le performance live della band sono arricchite con proiezioni visual che regalano maggiore spessore comunicativo al progetto rendendo di fatto ogni concerto più “esperienziale”. Nel 2015 è uscito il primo EP autoprodotto intitolato "SS309. Anticipato dal singolo omonimo, esce il 18 febbraio il nuovo album "Madrugada", registrato, mixato e masterizzato presso l’Alpha Dept Studio di Bologna.

    http://www.romeaband.com/

  • Erezed


    Gli Erezed sono una band Alternative-rock italiana nata nel febbraio 2011. L'attività del trio privilegia fin da subito l'aspetto compositivo, alternando eventi live a produzioni indipendenti, con all'attivo oltre 100 concerti. Registrano il loro primo demo nell'estate 2012, e due anni dopo incidono, presso il WestLink studio di Cascina (PI), il loro primo Ep ufficiale, denominato "V". Da quel momento in poi la band sente l'esigenza di espandere le proprie possibilità creative e di suono, inserendo negli arrangiamenti sintetizzatori e campionamenti vari. Il 2015 è l'anno della crescita: le lunghe sessioni di prova e la sempre maggior direzione compositiva creano i presupposti per il concepimento di un album che racchiude tutto il percorso fatto dal gruppo fino a quel momento e che allo stesso tempo segna un punto di partenza verso i prossimi obiettivi. “Ventre” diventa così un concept-album di 12 tracce, prodotto dal polistrumentista Antonio Inserillo (Death ss; Rhumonero), durante le quali la ricerca spirituale del protagonista passa per altrettanti passaggi emotivi, alternando paure profonde a nuove conquiste, fino al raggiungimento di un più alto grado di consapevolezza interiore. Anticipato dal singolo “Numeri”, esce in cd ed in digitale il 27 ottobre 2017 “Ventre” il nuovo album degli Erezed, distribuito e promosso da (R)esisto. Esce il 09 febbraio 2018, il secondo singolo “Un Bel Sole”.

    www.erezed.it

  • Daimon


    Daimon è il progetto rock nato dall’idea di Corrado Pizzolato voce e chitarra. Insieme ad Andrea e Francesco rispettivamente batterista e bassista sono stati registrati il disco d’esordio “Misplaced” e l'Ep “Hand full of pieces” per l’Enzone Records etichetta indipendente siciliana. Rimasto come solista e passato alla (R)esisto, etichetta indipendente ferrarese, Corrado decide di esplorare il lato più intimo e acustico della sua musica. Registra e produce l'album ”Bedlam” nelle campagne ferraresi, a Jolanda di Savoia, presso il Freedom Recording Studio, sotto la guida di Michele Guberti e di Massimiliano Lambertini. Bedlam è un disco in cui il cantautore ha cercato una scrittura più semplice e allo stesso tempo una composizione più articolata, cercando di attualizzare le idee e il sound. Anticipato dal singolo omonimo, esce in cd ed in digitale l'8 dicembre 2017 il nuovo album, distribuito e promosso da (R)esisto. Disponibile dal 6 marzo 2018, il secondo singolo “Casting Away” del cantautore piemontese